OGGI.IT
Personal Fitness
Tiziano Tiziani

FASCITE PLANTARE

Ciao Tiziano, ti scrivo per mio marito 49 anni, peso 72kg, altezza 1,73. E' da un anno e 1/2 che sofre per una fascite plantare al piede sinistro che lo ha costretto a interrompere la corsa che praticava con regolarità da 6 anni. Nonostante cura con antinfiammatori, onde d'urto e riposo, il dolore non si è attenuato, anzi, in alcuni momenti è peggiorato. Ci sono degli esercizi che possono "risolvere" il problema? Grazie Betty
di 8227083 il 20/03/2014 in Personal Fitness

 

Per ora ancora niente corsa, purtroppo, per tuo marito. Per mantenere o ritornare a uno stato di forma fisica accettabile, è il nuoto l’attività più completa che in questo momento gli consiglio.

Per quanto riguarda il “muoversi sulla terra”, oltre ad alcune terapie specifiche, alcuni accorgimenti tecnici – come la scelta delle calzature sportive più idonee o l’utilizzo di solette speciali – possono essere suggerite da un ortopedico e/o da uno specialista in medicina sportiva.

In ogni caso, per combattere la fascite plantare, è bene mantenere il tessuto muscolare del piede sempre elastico con esercizi di stretching, da eseguire senza le scarpe a casa o prima e dopo l’attività fisica.

Eccone uno molto semplice da fare almeno due volte al giorno (per esempio la mattina appena alzati e la sera prima di coricarsi). Da seduti, portare la gamba sinistra sulla destra con la caviglia sinistra sul ginocchio destro. Una volta afferrate le dita del piede sinistro con la mano sinistra, vanno poi spinte in modo da stirare il piede prima verso sinistra e poi verso destra, mantenendo questa posizione di allungamento per qualche secondo; l’esercizio va ripetuto da 10 a 15  volte.

Restare il più possibile a piedi nudi e – seduti mentre si guarda la TV o si lavora al computer – far scorrere (premendola un poco) una pallina da tennis sotto la pianta del piede, è un altro un esercizietto efficace e molto semplice da realizzare.

Anche la pratica del Nordic Walking può senz’altro aiutare. I meccanismi biomeccanici che caratterizzano la camminata con l’uso funzionale di due bastoncini e il grande lavoro svolto dal sistema piede sia come organo di movimento sia come recettore posturale durante la rullata possono essere molto efficaci per risolvere la fascite plantare. Col Nordic, inoltre, i benefici si possono estendere anche nel ristabilire quegli aspetti di carattere posturale più generale che, per le compensazioni dovute al cattivo appoggio del piede a causa del dolore, possono col tempo compromettersi.

Chiedi un consiglio

Per inviare la tua domanda devi essere registrato/loggato a Leiweb

Scrivi un commento

Leggi le ultime domande ai Personal Fitness
di 8227083 a Tiziano Tiziani, 20/03/2014
di 5365325 a Tiziano Tiziani, 27/02/2014
di carolcastro a Tiziano Tiziani, 25/06/2013
di amneris a Tiziano Tiziani, 23/06/2013
di morena66 a Tiziano Tiziani, 13/06/2013
di frafa7 a Tiziano Tiziani, 31/05/2013
di tortorinatortorella a Tiziano Tiziani, 11/02/2013
di mafy14 a Tiziano Tiziani, 11/02/2013
Tutti i nostri personal
Categorie
Parole chiave
Ultimi commenti
your new front door may not experience phone rods or highly detailed corners... And make a full type lunch for a family of four via only a toaster oven... with using this method options trading at all more than half each 52-Week...
Io Donna
leiweb consiglia